Infestazione blatte: come prevenirla in 4 mosse

blatte scarafaggi - Infestazione blatte: come prevenirla in 4 mosse

 

Prevenzione dalla infestazione di scarafaggi

  1. Le blatte hanno una lunga resistenza al digiuno, infatti questi insetti possono rimanere anche un mese senza cibo, quello che non può mancare per oltre 15 giorni è l’acqua. Alla luce di questo dettaglio si consiglia di eliminare qualsiasi fonte d’acqua accessibile agli scarafaggi, vuotare quindi i sottovasi, non lasciare resti di acqua nei secchi o nella ciotola del cane e del gatto, asciugare bene il lavandino soprattutto la sera in quanto le blatte sono insetti notturni.
  2. Importante anche non lasciare a disposizione delle blatte alcuna forma di cibo, anche le briciole sono sufficienti ad attirarle. Passare l’aspirapolvere in cucina e in ogni stanza in cui si consumano pasti, pulire i ripiani della cucina con attenzione, non lasciare nel lavandino le stoviglie sporche e riporre gli alimenti in contenitori ermetici o in sacchetti ben sigillati.
  3. Dato che le blatte risalgono dalle tubature dell’acqua, è una buona abitudine controllare periodicamente che non vi siano perdite o rotture nei tubi o sul punto di aggancio del tubo al muro.
  4. Un’altro punto da non trascurare per prevenire la formazione di colonie di blatte e ridurre i costi di disinfestazione, è controllare che non vi siano crepe o fessure nelle pareti ove gli scarafaggi possano creare il loro nido e depositarvi migliaia di uova. Lo stesso vale per i battiscopa e il muro dietro al battiscopa oltre che per le fessure che si possono creare sullo stipite della porta.
Vedi anche  Rimedi contro le blatte
Tags: