Blatta Orientalis: come eliminarla? Nessuna valutazione ancora

Blatta Orientalis: come eliminarla?

La blatta nera o Blatta Orientalis sono degli insetti scuri, che con l’arrivo del caldo si possono trovare in cucina, in bagno, in giardino e in altre zone della casa. Pericolose per la salute dell’uomo e dannose per le derrate alimentari, per eliminarle è necessario ricorrere ad appositi pesticidi, ma nei casi più gravi l’unica soluzione è rivolgersi a operatori esperti, che con interventi mirati e personalizzati possano bonificare la casa in modo definitivo. Disinfestazione.co opera in tutta Italia e propone servizi di qualità nella lotta contro la Blatta orientalis, inviando disinfestatori qualificati che mettono in atto piani di lotta su misura per risolvere il problema rapidamente e nel massimo rispetto dell’ambiente.

Caratteristiche della Blatta orientalis

La Blatta orientalis è un insetto dell’ordine dei Blattodea, conosciuta come scarafaggio nero comune e diffusa in Italia. Originaria della Russia, si trova in tutto il mondo, ad esclusione dei Paesi molto freddi.

La blatta orientalis è di colore scuro, ha una lunghezza compresa tra i 25 e 33 cm, una forma appiattita e lunghe antenne filiformi. Inoltre, si caratterizza per un dimorfismo sessuale, per cui il maschio si presenta con ali normali, mentre le femmine con ali corte e atrofiche. Quest’ultime depongono nelle oniteche fino a 16 uova. Il ciclo vitale di una blatta si completa in 10/15 mesi. Le uova si trasformano in ninfa in 37 e 81 giorni, stadio che dura dalle 24 alle 140 settimane, fino a quando la blatta non diventa adulta e vivere dalle 5 alle 26 settimane.

La Blatta orientalis predilige le zone a clima temperato e gli ambienti umidi, mentre teme il freddo. La presenza del riscaldamento, di nascondigli e cibi in abbondanza, la porta a trova un habitat ottimale nelle abitazioni. È una specie letargica, esce dal nascondiglio nelle ore notturne, alla ricerca di cibo. Si muove strisciando e non è in grado di salire sui muri verticali. La blatta orientalis è pericolosa per l’uomo, in quanto può veicolare numerose malattie, come la salmonellosi e il colera e generare dissenteria, epatite A e poliomielite, oltre a scatenare allergie. La blatta è un insetto onnivoro e può intaccare le derrate alimentari, sulle quali trasferisce un fastidioso odore, rilasciato dalle sue ghiandole repugnatorie, feci e uova.

Rimedi per evitare infestazione di Blatta orientalis

Per evitare infestazioni di Blatte orientalis è necessario innanzitutto tenere puliti cucine, bagni e dispense con un’accurata igiene. Quest’ultima deve riguardare anche le zone dove vengono tenuti i bidoni della raccolta indifferenziata, soprattutto della parte umida. Chiudere bene i contenitori e mantenere l’area sempre pulita, evitando di lasciare rifiuti e ogni tipo di residuo di cibo. Chiudere gli scarichi di lavandini e sanitari bagno.

Gettare all’interno di queste acqua bollente per disinfettarli. Sigillare con silicone interstizi, intercapedine e ogni altro buco presente nei muri, intono agli scarichi, a porte e finestre, dove le blatte possono trovare nascondiglio. Se si vede qualche blatta in giro si possono eliminare ricorrendo a polveri che si trovano in commercio. Mentre, in caso di un’infestazione grave è meglio chiedere gli interventi di operatori qualificati, che mettendo piani di lotta efficaci possano debellarle in modo definitivo.

Metodi di disinfestazione Blatta orientalis

Uno dei metodi utili per eliminare le blatte, è quello di trattare con appositi insetticidi i punti dove gli insetti possono nascondersi e deporre le uova. Insetticida che deve essere applicato negli scarichi fognari, vicino alle tubazioni, tubi di scolo e raccordi, ma anche intorno a crepe, fessure e interstizi situate introno agli anfratti. Un valido sistema è quello di ricorrere a biocidi ad effetto snidante, come ad esempio l’estratto di piretro naturale, la tetrametrina, la d-fenotrina o l’esbiotrina. In alternative si possono utilizzare delle trappole, con esche alimentari trattate con appositi insetticidi, che una volta ingerite provocano la morte degli insetti. Le trappole adesive munite di esche sono un altro modo per attrarre le blatte contrastare la loro diffusione.

Piani di lotta alle blatte efficaci contro lo scarafaggio nero

La disinfestazione comprende un insieme di attività, che inizia con un sopralluogo per valutare l’entità del problema e alla realizzazione di un preventivo gratuito al cliente. Una volta che quest’ultimo decide di avvalersi della professionalità degli operatori di Disinfestazione.co inizia la fase di monitoraggio per vedere esattamente dove la blatta nera si nasconde, depone le uova e trova il cibo per sopravvivere.

Valuta anche le condizioni degli ambienti che hanno favorito l’infestazione e lo sviluppo e mette in atto interventi adeguati per debellarle e non farle tornare più.
La lotta alle blatte avviene con mezzi e metodologie divese caso per caso, comunque basati su piani di lotta legati alle strategie dell’ IPM (Integrated Pest Management) e dell’HACCP (Hazard Analysis and Critical Control Point). Una volta eseguiti i trattamenti delle zone infestate con trappole e insetticidi, passa alla fase finale di controllo per valutare che le blatte sia sparite e non vi siano defezioni, uova o altri segnali che indicano la loro presenza.

Lascia una valutazione!

Blatte come eliminarle: tutto sulla disinfestazione blatte Nessuna valutazione ancora

Come eliminare le blatte in casa?

Con l’arrivo della primavera, l’infestazione da blatte è proprio dietro
l’angolo. Come possiamo proteggerci in questi casi?

La disinfestazione blatte della casa può rendersi indispensabile qualora non
basti adottare una particolare cautela nelle nostre azioni quotidiane, come ad esempio coprire
il cibo prima di riporlo e ispezionare periodicamente le vie d’accesso privilegiate dalle blatte
(prima fra tutte blatte nelle fogne).

Possiamo contrastare l’infestazione da le blatte?

come prevenire gli scarafaggi in casa

Blatte immagini

È estremamente complicato contrastare la riproduzione e l’infiltrazione di questi insetti
nei luoghi che frequentiamo abitualmente. Pensiamo ai bar, ai ristoranti, alle
mense.

Un alimento non sigillato perfettamente, magari conservato in un magazzino buio e poco
ventilato, può entrare facilmente nelle nostre case e dare inizio a un processo spesso
irreversibile.

Come dicevamo prima, bisogna porre particolare attenzione nei mesi caldi. La scorsa
estate, infatti, a Roma si è verificata una vera e propria invasione di blatte, come
riportato in un articolo del Messaggero del 29 luglio 2017.

Ma come sconfiggere le blatte?

Come muoverci se l’infestazione è in uno stadio avanzato? Disinfestazioni.co è una ditta specializzata nell’attività di
disinfestazione blatte. In particolare in primavera, è in prima linea per la disinfestazione da
blatte, o scarafaggi, come vengono comunemente chiamate.

Come facciamo a riconoscere le blatte in casa?

Le blatte più comuni sono lunghe circa 2,3 cm e presentano le seguenti caratteristiche
morfologiche: il ventre piatto, la colorazione scura e l’aspetto lucente, oltre a due lunghe
antenne.

Le blatte vivono in colonie, in linea con la loro indole gregaria, e tendenzialmente
prediligono luoghi umidi e poco ventilati. Di giorno tendono a rimanere nascoste, mentre di
notte svolgono la maggior parte della propria attività.

Quante specie di blatte esistono?

L’ordine dei Blattoidei comprende 4.000 specie, suddivise in sei famiglie:

  • Blattidae
  • Cryptocercidae
  • Nocticolidae
  • Polyphagidae
  • Blaberidae
  • Blattellida

In Italia, quelle più diffuse sono: Blattella germanica, Polyphaga aegyptiaca,
Blatta orientalis, Periplaneta americana, Loboptera decipiens, Supella
longipalpa
, Phyllodromica spp, Luridiblatta trivittata.

Tra queste, quelle più nocive per l’uomo – veicolando malattie e provocando fastidiose
allergie – sono: la Blatta orientalis e la Blatta germanica

Per saperne di più, visita la nostra pagina dedicata alle blatte.

Blatte in casa: qual’è il pericolo?

eliminare blatte in casa

eliminare blatte in casa

Le blatte che entrano in contatto con il nostro cibo, rilasciando oltretutto i propri escrementi,
sono pericolosi vettori di numerosi microrganismi patogeni

Sappiamo che alcune malattie sono state associate all’infestazione da blatte, come la
poliomelite, la salmonellosi, il tifo, il colera, la
gastroenterite, la tubercolosi, la polmonite, l’epatite e il
verme solitario

Risulta quindi fondamentale la prevenzione, prima, e la
disinfestazione poi

Come debellare le blatte con una disinfestazione professionale

Disinfestazioni.co è in prima linea per la disinfestazione da blatte,
ponendo l’attenzione sulla sicurezza e sull’impatto ambientale.

Richiedi un preventivo gratuito e senza impegno per un’accurata
deblattizzazione a Roma e provincia, oppure clicca qui per una disinfestazione roma efficiente – utilizzando l’apposita pagina dei contatti

Lascia una valutazione!